la Malaleche biografia

BIOGRAFIA

La Malaleche è una band pimpante, coinvolgente e perfettamente a suo agio nel fondere diversi stili (folk, patchanka, rumba, musiche dal Sud) abbinandoli a testi che sono un invito, una strada spianata alla partecipazione, al divertimento ma anche alla riflessione.

(Massimo Pirotta - Giornalista Musicale per Il Mucchio Selvaggio, Buscadero, Il Cantautore)


La Malaleche nasce nel 2015 definendo da subito la sua anima musicale:

una patchanka di suoni e di generi che vanno dal folk al ragga, passando per la rumba e il rock 'n' roll.

A marzo 2017 esce "Mala Calle", disco autoprodotto, frutto delle prime esperienze insieme che hanno portato alla scrittura di sei brani.

Fin dai primi passi è chiara la volontà di affiancare alla musica l'impegno sociale e l'antifascismo:

Nel 2017 La Malaleche partecipa all'iniziativa "In treno per la Memoria", con un concerto a Cracovia per 500 ragazzi dopo le visite ai campi di Auschwitz e Birkenau. Da questa esperienza nasce "Memoria Viva", video sulle note del brano omonimo del trio.

Nel gennaio del 2018 partecipa all'inaugurazione del Bosco della memoria di Monza; successivamente collabora con ISREC, l'Istituto Bergamasco per la Storia della Resistenza e Dell'Età Contemporanea, attraverso laboratori musicali con studenti e la partecipazione alle Journées Charlotte Delbo con un concerto a Parigi nel maggio 2018.

A inizio 2018 nasce Palco senza barriere, progetto in collaborazione con la Onlus Fondazione e Associazione Stefania: i brani de La Malaleche vengono riarrangiati ed eseguiti, grazie alla strumentazione soundbeam, insieme a un'orchestra di dieci artisti con diverse abilità cognitive e motorie. Dal percorso nasce il brano "La differenza non è una sottrazione" e uno show che nel 2019 entra nelle programmazioni di Parco Tittoni a Desio e del circuito di Musicamorfosi.

Nel luglio 2018, il brano "Siamo Migranti" vince il Premio Giuria Popolare alla XXI edizione del Festival Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty, concorso nazionale di Amnesty International Italia (clicca qui per l'intervista).

Nell'aprile 2019 esce il secondo disco della band: Zen★Patchanka: un lavoro che, anche attraverso la partecipazione di diversi artisti del mondo reggae, folk e patchanka, affonda le radici in diverse sonorità e nei valori della tolleranza. Tra i brani, spicca il featuring con Cico, cantante dei MamaAfr!ka, in "Mi casa es tu casa".

In quattro anni, La Malaleche si è esibita in oltre 150 concerti e diversi festival, aprendo gruppi quali Modena City Ramblers, Bandabardò, Punkreas e I Luf. Inoltre, ha partecipato a alcune tra le manifestazioni più grandi contro l'intolleranza, tra cui la prima edizione della Giornata dell'orgoglio migrante antirazzista a Pontida, il 22 aprile 2017, e il Corteo Verona Transfemminista organizzato da Non Una Di Meno, il 30 marzo 2019.

La Malaleche è composta da:

Foto di Alessandro Pozzi

DISCHI

Mala Calle (2017)

 

 

ZenPatchanka (2019)